© 2015 by RAMRDG.

AAA cercasi uomo

"AAA… Cercasi uomo carino che cucini, lavi ed altro. Vitto e alloggio. 1500 Euro al mese".   Poteva essere uno scherzo, una provocazione o anche, perchè no, la verità. Hanno risposto in tanti, piu’ di 400, solo in 10 hanno superato le selezioni. Li vedremo nei 10 episodi, uno per ogni ‘concorrente’, a tu per tu con la protagonista Sara, in una totale e intrigante inversione di ruoli tra uomo e donna. Tutti i mercoledì alle 22.45.   Sara, interpretata dall’attrice di cinema, teatro e televisione Nicoletta Della Corte, quella che per tutti è l’artefice dell’annuncio, è una giovane donna in carriera, di mestiere fa la pubblicitaria, che cerca senza alcuna implicazione sentimentale un uomo che sappia prendersi cura sia della casa che della sua proprietaria.   Con la complicità di una madre svampita e invadente (interpretata da Silvia Annichiarico), l’amica Carlotta (Elisa Lepore), il vicino di casa (Marco Chiesa) e dulcis in fundo l’ex fidanzato (Marco Casazza), in un loft zeppo di telecamere nascoste, l’esigente datrice di lavoro si diverte a provocare e a mettere in situazioni abbastanza imbarazzanti ed ambigue il concorrente di turno.   Partito mercoledi 16 giugno con Stefano (titolo della puntata: Luoghi), sarà poi la volta di Fabrizio (Multimedia), di Uberto (Sex Toys), di Ciro (S-vestirsi), di Roberto (5 posizioni), di Antonio (Fantasie), di Davide S. (Zone Erogene), di Davide P. (Massaggi), di Enrico (Cibo) e infine di Alessandro (Corteggiamento).   Scritto da un giovane autore, Gionata Zarantonello e prodotto da Polivideo, il programma prende ispirazione dalla vita comune, dalla difficoltà sempre crescente per una donna in carriera di trovare un compagno e dallo spiazzamento degli uomini di fronte alla trasformazione del gentil sesso.   E allora come si comporta un uomo di fronte a richieste che non è abituato nè probabilmente pronto a ricevere? E, domanda più interessante, le donne di oggi si immedesimano facilmente nel personaggio di Sara? Che cosa vogliono realmente? Non sarà un programma televisivo a rispondere, ma puo’ essere uno spunto per riflettere.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now